Homepage

Il mio nuovo libro: CERCANDO VENEZIA - Guida poetica alla città di pietre e acqua (ed. Mare di Carta)

Ed. Mare di Carta

A PICCOLO TACCUINIO ADRIATICO il premio Carlo Marincovich

A PICCOLO TACCUINIO ADRIATICO il premio Carlo Marincovich

 

Fiorella de Septis d’Ippolito, Presidente del Comitato Organizzatore della Venezia-Montecarlo di motonautica consegna il crest commemorativo realizzato per il settecentesimo anniversario del Principato di Monaco a Paolo Ganz, 2° classificato nella sezione narrativa con “Taccuino dell’Adriatico” edito da il Mare di Carta. Legge la motivazione Andrea Mancini: prima di tutto permettetemi di iniziare raccontandovi la mia grande sorpresa nello scoprire di essere tra i giurati che hanno espresso il punteggio più alto per “Piccolo taccuino Adriatico ed avere dunque anche l’onore e l’onere  di scriverne la motivazione. Perché il libro di Paolo Ganz parla di un mare, l’Adriatico appunto, a me sconosciuto se non per i vaghi ricordi scolastici o per aver percorso l’Adriatica, l’autostrada naturalmente. Oppure per essere stato uno dei tanti turisti che ha visitato una delle splendide città che vi si affacciano, a partire dalla più nota: Venezia! Ed è proprio Venezia, con la sua storia e la sua grandezza, ad accompagnare il lettore in questo viaggio che si snoda lungo le coste orientali dell’Adriatico, fino ad arrivare in luoghi come Spalato o Zara dove Venezia si ritrova dietro ogni pietra. Un viaggio in un mare che, non a caso, una volta era chiamato golfo di Venezia. Un viaggio silenzioso, lento, malinconico che desta meraviglia ed in cui l’unico rumore è lo sciabordio della storia, come racconta Sergio Tazzer nella prefazione al libro. “Piccolo taccuino adriatico” non ha una trama, non racconta una storia, ma, come ci dice il titolo, è un taccuino dove l’autore ha riportato le sensazioni e le emozioni suscitate dai porti e dalle osterie, dai relitti dei naufragi e dai fari abbandonati, luoghi dove tante storie hanno avuto luogo. In quei luoghi si intravedono le vicende raccontate nei libri di storia, le tante battaglie e guerre lontane combattute fino agli orrori delle foibe o ai drammi più recenti del conflitto Jugoslavo. Ma soprattutto si respirano e si assaporano le storie degli uomini e delle donne che hanno vissuto, sofferto ed amato lungo queste coste e su questo mare. Sono le loro vite e le loro emozioni le vere protagoniste che, in un disordine armonioso, vengono a galla dai ricordi di un palombaro o dai racconti di un oste, o ancora più semplicemente dall’aria che si respira in quei luoghi. Di Adriatico sapevo veramente poco e non avevo ricordi o emozioni personali legate a quei luoghi… emozioni e sensazioni che invece “piccolo taccuino adriatico” mi ha regalato.

 

 

Il mio racconto per Venezia. Il Gazzettino del 31.12.2014

Il mio racconto per Venezia. Il Gazzettino del 31.12.2014

Presentazione del libro "El muerto vivo" di Paolo Ganz al Commissariato S Marco - Venezia

Carta Nautica (a Jacopo Terenzio) di Paolo Ganz

Armo-nauti-ca di Paolo Ganz

Libreria Marcopolo - Venezia: Serenissima Hotel (reading con destrezza) 28.02.2013

"Perché a nessuno piace il mio caffè?" il nuovo romanzo di Paolo Ganz

La recensione su "La Voce del Popolo"

La recensione su "La Voce del Popolo"

La recensione sulla rivista "Polizia Moderna"

La recensione sulla rivista "Polizia Moderna"

News

News

 

 

Ultimissime!

Domani 27 febbraio, alle ore 10:00, in diretta a TV7 TRIVENETA, a "TV7 Alle 7", programma condotto da Damiana Schirru, parlerò del reading di "Serenissima Hotel" e del mio nuovo romanzo "Perché a nessuno piace il mio caffè". Con me in studio Lisa Marra di Studio LT2, le Edizioni della Toletta.

_____________________________________________________

Lunedì 8 aprile alle 20:30 sarò a Montebelluna, presso la Libreria Zanetti, per 'La Combriccola dei Lettori', un'idea di Danilo Zanetti che così riassume la sua battagliera filosofia di libraio e piccolo editore:

"...sono stufo dei soliti nomi, e anche delle solite presentazioni che il più delle volte sono degli incontri asettici e asfittici, dove l'autore parla per cliché e il pubblico fa le domande di routine!"

Si direbbe il posto giusto per il sottoscritto che, come ben sa chi ha assistito a qualche presentazione dei miei libri, non teme l'informalità e la dinamica delle parole.

 

___________________________________________________________

 

20/02/2013

Attesa per il 28 marzo l'uscita del mio nuovo romanzo "Perché a nessuno piace il mio caffè" per i tipi di Studio LT2. Grosse sorprese per le presentazioni che avverranno in tutto il nord Italia. Per il momento.

___________________________________________________________

 

In cantiere anche la pubblicazione di un piccolo saggio sul lavoro degli zattieri del Piave.

 

 

 

___________________________________________________________